Eventi

FILIERA DEL LEGUME IN PUGLIA: MARTINOROSSI INCONTRA GLI AGRICOLTORI A SPINAZZOLA (BT)

By 16 Luglio 2021 No Comments

Grande partecipazione per l’incontro “Innovazioni agronomiche per le leguminose da granella”, svoltosi ieri 15 luglio presso la Cooperativa Cerealicoltori Coldiretti della Murgia di Spinazzola (BT).

L’evento, organizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro e Micosidin, con il sostegno di Rainpower, Agriges, Apsov e Koppert, è stato l’occasione per presentare le nostre tecniche di coltivazione e il modello di filiera controllata MartinoRossi alle aziende agricole della zona, oltre 180, per una superficie complessiva di circa 12 mila ettari.

L’iniziativa nasce da un progetto avviato a febbraio, con la semina di un campo prova di un 12 mila mq, dove abbiamo piantato diverse varietà di cece (tra quelle selezionate dai nostri agronomi), con l’obiettivo di confrontarle e individuare quale fosse la più performante e quali i trattamenti più efficaci per ottenere un raccolto migliore sia in termini qualitativi sia quantitativi.

A descrivere l’esperimento e a illustrare il metodo di lavoro sono stati il Prof. Giuseppe De Mastro e il Dr Donato Stea del Dipartimento di Scienze agro-ambientali e territoriali dell’Università di Bari, oltre al nostro direttore di filiera Arrigo Artioli.

Dopo gli interventi si è svolta la visita in campo, dove tutti i presenti hanno potuto vedere da vicino le varie tipologie di piante e ricevere informazioni dettagliate dai nostri agronomi, coordinati dalla società Micosidin. Infine, si è passati alla trebbiatura e al raccolto, per verificare in diretta i risultati e le differenze di resa tra varietà e metodi diversi.

I risultati raccolti saranno elaborati dagli esperti dell’Università di Bari e pubblicati sulla rivista l’Informatore Agrario, oltre a essere condivisi con tutti i partecipanti, al fine di diffondere conoscenza e buone pratiche accessibili a tutti.

È con progetti come questo che vogliamo portare know-how e assistenza al settore, promuovendo il nostro modello di filiera ovunque sia possibile, per aiutare le imprese a produrre meglio, di più e in modo più sostenibile.